ENRICO CASTRUCCI

Il team di WeComSport è lieto di presentare il presidente della Maratona di Roma, Enrico Castrucci, che il giorno 20 settembre 2017 ha partecipato al talk show “Sport Event Management: l’impatto dei grandi eventi sportivi sulla città di Roma”.

Quando l’abbiamo intervistato, il presidente Castrucci ha voluto fornirci un breve contributo sul suo intervento nella prima edizione del Festival della Comunicazione sportiva.
Per primo, ci ha illustrato i diversi passaggi che hanno reso la Maratona di Roma, un evento immancabile, capace di portare nella città eterna un grande afflusso di pubblico e di atleti provenienti da tutto il mondo.
Ha invitato i giovani studenti ad intraprendere con coraggio e consapevolezza una carriera nel mondo del management dello sport, partendo dalla partecipazione al nostro contest “Innovare la maratona”.

Infine ha concluso con una breve riflessione personale su come potrà essere la comunicazione sportiva tra 10 anni.
Per saperne di più, guardate la videointervista.

AVVISO DI PROROGA PER LA CONSEGNA DI ALCUNI CONTEST

A grande richiesta, si comunica che il termine ultimo di presentazione dei progetti per i contest Maratona di Roma contest: la sfida in campo tecnologico, turistico e ambientale e 6 Nazioni: sport, divertimento e cultura al femminile è prorogato al 10 settembre 2017.

Si conferma la scadenza, sempre fissata al 10 settembre 2017, per il contest Semplicemente passione e al 10 ottobre 2017, per il contest Ritorno al futuro: una formula per Roma ecosostenibile.

Per ulteriori informazioni, controllare i regolamenti dei suddetti contest o contattare l’indirizzo wecomsport@uniroma1.it.

GAIOS VI INVITA AI CONTEST WECOMSPORT

L’inizio di agosto non poteva non regalare una delle giornate più calde di questa estate. Vi immagino al mare, a rinfrescarvi e rilassarvi dopo le fatiche degli esami. Vi immagino anche entusiasti perché oggi WeComSport ha lanciato ben quattro contest.

Tanti aspetti mi rendono orgoglioso di queste iniziativa: innanzitutto i partner scelti, che rappresentano in pieno lo sport a Roma: il Corriere dello Sport, la Maratona di Roma, il 6 Nazioni e la Formula E. Tre eventi  e una testata giornalistica eccezionali e da sempre focalizzati sulle emozioni che solo lo sport sa regalare.

Sono convinto che gli studenti di Comunicazione aderiranno numerosi alle singole iniziative.
È questo il secondo aspetto che mi rende felice: i ragazzi che hanno ideato l’evento fin da subito hanno creduto nell’iniziativa e nel promuovere lo sport tra gli studenti. I contest avranno questo obiettivo e potranno mettere alla prova i comunicatori del domani, facendoli confrontare direttamente con professionisti ed esperti del settore.

Per allenarsi al futuro, serve passione, creatività e spirito d’iniziativa. L’occasione di vivere esperienze uniche nella vita è di quelle ghiotte.
Forza, a lavoro, e… in bocca al lupo a tutti!

INNOVARE LA MARATONA

La Maratona di Roma è in cerca di innovazione e chi meglio degli studenti delle lauree magistrali in Comunicazione del Coris può portarla a uno degli eventi più apprezzati della capitale?

Per questo in occasione di WeComSport, Italia Marathon Club lancia il contest Innovare la maratona: la sfida è realizzare un progetto di comunicazione per la Maratona di Roma, che si adatti alle istanze tecnologiche, turistiche e ambientali della città.

Se il tuo sogno è imparare a gestire un grande evento sportivo e lavorare a stretto contatto con un team di eccellenza, invia la tua domanda entro il 3 settembre 2017 all’indirizzo stampa@maratonadiroma.it.

Ai primi 3 classificati sarà data la possibilità di effettuare un tirocinio curriculare di 3 mesi presso Italia Marathon Club, entro l’anno accademico 2017/2018. Mentre al 4° e 5° classificato saranno consegnati due kit ufficiali della Maratona di Roma 2018.

Gli esiti verranno comunicati dal 15 settembre 2017 e pubblicati sui siti www.festivalcomsportiva.it e www.maratonadiroma.it. E la premiazione avverrà il 20 settembre a conclusione del Festival della Comunicazione Sportiva, presso il Centro Congressi della Sapienza, Università di Roma, Via Salaria 113, Roma.

Per i dettagli e il form di partecipazione consulta il regolamento.

METTITI IN GIOCO CON NOI

Sei un appassionato di sport e ti piacerebbe immortalare la tua passione?
Vuoi vivere delle esperienze formative di alto livello sfruttando le tue capacità?
Vuoi metterti alla prova e confrontarti direttamente con giornalisti professionisti e con organizzatori di eventi di successo?

WeComSport, il primo Festival della comunicazione sportiva potrebbe essere la tua occasione per partecipare a ben quattro contest ed avere l’opportunità di misurarti con esperti del settore e di svolgere tirocini curriculari presso istituzioni del mondo sportivo: Corriere dello Sport, Sei Nazioni, Maratona di Roma e Formula E.
Visita la sezione contest e leggi i regolamenti. I vincitori saranno premiati durante il Festival, il 19 ed il 20 settembre al Centro Congressi di Via Salaria.
Per ulteriori informazioni scrivici all’indirizzo email wecomsport@uniroma1.it.
Non perdere la chance di allenare il tuo futuro insieme a WeComSport!

WECOMSPORT: IL QUARTO PANEL

Roma porta i segni di grandi eventi sportivi, specie attraverso le sue strutture e infrastrutture: dal Colosseo che ne è simbolo in tutto il mondo alla Via Olimpica, alla metro B, realizzati per le Olimpiadi del 1960 insieme al Villaggio Olimpico, nato come alloggio per i vari atleti che gareggiarono nella capitale, e che oggi è un quartiere residenziale di Roma. Allo stesso tempo, tra i lasciti ve ne sono altri che non esprimono, in chiave altrettanto positiva, la presenza di eventi nella Capitale, come il caso dell’incompiuta Città dello Sport, destinata a ospitare i Campionati Mondiali di Nuoto 2009, di cui resta la Vela di Calatrava.

Ma non solo opere tangibili: lo sport punta i riflettori sulla città, attrae turismo e può generare un circolo virtuoso di miglioramento, di aggregazione e condivisione, oltre a generare ricchezza, se adeguatamente supportato.
Insomma, riuscire a realizzare eventi sportivi di un certo calibro a Roma significa poter raggiungere un arricchimento sotto vari punti di vista, primo fra tutti, condividere ed elogiare la sana passione per lo sport. Ne sono esempi la Maratona di Roma, il Sei Nazioni di Rugby e Piazza di Siena.
Guardando al domani, lo sport è capace di raccontare e valorizzare cambiamenti sociali, culturali e ambientali. E’ il caso della FormulaE, che si fa portatrice dei valori dell’ecosostenibilità.
Non da ultimo, non va trascurata nemmeno l’incidenza economica di tali manifestazioni sul territorio. Basti pensare al clamore derivante dalla rinuncia ad ospitare i giochi olimpici del 2024.

Argomenti così delicati e interessanti meritano dunque un panel ad hoc.
Per questo abbiamo deciso di organizzare un talk-show con ospiti di spicco, che porteranno a WeComSport l’esperienza dei grandi eventi della Capitale dando vita a uno scambio fruttuoso di considerazioni utili a configurare gli scenari futuri di una Roma dedita allo sport.

L’appuntamento è per Mercoledì 20 Settembre alle ore 10.00, presso il Centro Congressi di via Salaria 113. Vi aspettiamo!

LA TAVOLA ROTONDA DI GAIOS: QUANDO IL CONFRONTO SIGNIFICA PROGRESSO

“Questo non voglio proprio perderlo”. Mi è venuto in mente questa riflessione quando ho sentito dai ragazzi di WeComSport cosa intendessero per tavola rotonda. In un primo momento non riuscivo a capire il significato dell’espressione. Ai miei tempi l’imperatore Nerone aveva fatto costruire la Coenatio Rotunda, ma era tutt’altra cosa… Mi interessava perciò scoprire questo significato moderno, per essere ancor di più al centro dell’evento.

E poi, ma cosa sono queste scatole magiche di cui parlano i ragazzi? Forse assomigliano a langula e paropsides per portare le cibarie al convivio e la rete? Ma perché portare lo strumento dei pescatori al cospetto dei commensali? No, forse si tratta di qualche altra stranezza del futuro. Da quello che ho capito devono essere strani messaggeri del futuro che raccontano le gesta degli atleti. Proprio per questo, non posso perdermela per capire come funziona il tam tam dello sport, come si elogiano le gesta dei suoi eroi, come si riportano scenari, antefatti, rivalità, storie di lealtà e di coraggio … insomma, tutto ciò che rende grande la vicenda sportiva. Chissà che il dibattito non possa fornirci nuovi spunti di riflessione su questo affascinante mondo di messaggeri.