Francesco GIORGINO

Giornalista professionista dal 1993, è conduttore dell’edizione delle ore 20 del Tg1 della Rai, testata presso la quale lavora dal 1991 e dove ricopre la qualifica di caporedattore.

Studioso di scienze sociali, insegna Comunicazione e Giornalismo dal 2001 alla Sapienza e dal 2014 al Dipartimento di Scienze Politiche della Luiss. Dal 2017 insegna anche presso il Dipartimento di Impresa e Management (Corso di Laurea in Marketing) sempre della Luiss. Per questo ateneo è impegnato oltre che nello studio dei nuovi modelli di giornalismo, nell’analisi del native advertising, del content marketing e del brand journalism. Insegna Comunicazione e Sociologia anche all’Istituto superiore di Formazione della Federazione Italiana Tennis e alla Scuola dello Sport del Coni.

E’ autore di oltre dieci saggi su temi politici, della comunicazione e del giornalismo. Ultimi due: “Elogio della Sociologia della comunicazione” (2016) e “Giornalismi e società – informazione, politica, economia e cultura” (2017).

Francesco GIORGINO

Professional journalist since 1993, is anchorman of the Evening news of Tg1, in the first channel of Italian Television. In this broadcaster he worked since 1991 and where he holds the title of editor in Chief

He is a Social scientist, he teaches Communication and Journalism from 2001 in the Sapienza University and from 2014 in the Political Science Department at Luiss.

By 2017 he also teaches at the Department of entreprise and management (Bachelor in Marketing) always at Luiss. For this University is engaged in addition to the study of new models of journalism in parsing of the Native advertising, the Content marketing and Brand Journalism.

He teaches communication and sociology at the superior institute of training of Italian Tennis Federation, and at the school of sport of Coni. He has written over ten papers on politics, communication and journalism. The last two books published: ‘ Praise of Sociology of communication (2016), and ‘Journalism and society -information, politics, economics and culture ‘ (2017).