Il valore di un evento partecipato

TITOLO: Il valore di un evento partecipato

RELATORE: Enrico CASTRUCCI – Presidente Maratona di Roma e docente Sapienza, Università di Roma.

ecastrucci@gmail.it

ABSTRACT

L’evento sportivo di grande spessore – e per la maratona di Roma si può parlare di mega evento avendone tutte le caratteristiche – è tale non solo per i risultati tecnico sportivi, ma soprattutto per le opportunità che riesce a fornire al territorio che lo accoglie.

L’ideazione dell’evento ha individuato immediatamente una strategia capace di mettere al centro degli interessi e degli obiettivi il rapporto ed il coinvolgimento del territorio. La sinergia con il territorio e le sue istituzioni è l’elemento imprescindibile per il successo di un evento che utilizza ,per 42 chilometri e 195 metri, le piazze e le vie di una metropoli unica, straordinaria rispetto alla scenografia storica, ma molto complessa nella sua gestione.

Uno degli elementi più apprezzati sta nella capacità di richiamare costantemente il genius loci di Roma e della sua popolazione.

Portare un interessante indotto economico, accrescere la capacità di gestione dei dirigenti locali; queste alcune delle priorità individuate da subito insieme alla necessità di centrare un positivo “ impatto complessivo” attraverso:

-percorso sportivo lineare nonostante una viabilità non ottimale per tale specifica gara;

-qualità tecnica capace di competere con le più blasonate prove straniere;

-coinvolgimento delle basi associative per l’applicazione del progetto;

-comunicazione e marketing di livello professionale e capace di proiettarsi nel futuro utilizzando tutti i sistemi scientifici più innovativi;

-rapporto di estrema condivisione con l’istituzione che ti “ concede” la città.

Questi i temi che dall’ideazione alla progettazione sono stati individuati come “vincenti”.

Dopo oltre 20 anni i risultati e le valutazioni complessive effettuate da noi stessi e dagli “osservatori” tecnici, economici e di comunicazione sembra che ci diano ampio consenso per:

– forte aumento del turismo sportivo durante il periodo;

-gara tecnica stimata e seguita da tantissime tv internazionali e dai social di settore;

-trasparenza amministrativa;

-soddisfazione di istituzione e sponsor;

-gara per tutti, senza barriere di ogni tipo.

La complessità generale dell’evento ha imposto comunque di avviare un costante swot analysis, elemento che, applicato con costanza, si è dimostrato capace di calibrare in continuazione l’applicazione delle strategie messe in campo.

Proprio per la sua continuità come evento stabile della città la valutazione a fine evento, condizione necessaria per “ricominciare”, ha un’attenzione anch’essa centrale. Rimettere subito in moto la macchina organizzativa, arricchita dei correttivi individuati, esige però anche una nuova analisi obiettiva di tutta l’impalcatura, condizione indispensabile per dare ogni anno nuova energia ed impulso.

Le maggiori soddisfazioni ricevute sono sensibilmente verificabili attraverso un’awarness, che comincia ad essere di attenzione positiva internazionale e la volontà degli stakeholder di riavviare da subito il lavoro.

Maratona di Roma: un’offerta sportiva condivisa per la Capitale.


RELATORE:
Enrico CASTRUCCI – Presidente Maratona di Roma e docente Sapienza, Università di Roma.

TITOLO: The value of a participated event

ecastrucci@gmail.it

ABSTRACT

The great sports event – and the marathon of Rome is a mega event – is not only for the technical sports results, but especially for the opportunities it can provide to the area that welcomes it.

The idea of ​​the event immediately identified a strategy capable of focusing on the interests and objectives of the relationship and involvement of the territory. The synergy with the territory and its institutions is the essential element for the success of an event that uses, for 42 kilometers and 195 meters, the squares and streets of a unique metropolis, extraordinary with respect to historical scenery, but very complex in its management.

One of the most appreciated elements is the ability to constantly recall the genius loci of Rome and its population, bringing an interesting economic incentive, increasing the capacity for managing local leaders. These are some of the priorities immediately identified together with the need to center a positive “overall impact” through:

– linear sporting route despite an unsuitable route for that specific race;

– a technical quality able to compete with the most prominent foreign proofs;

-inclusion of the association bases for project implementation;

-communication and marketing at a professional level and capable of projecting in the future using all the most innovative scientific systems;

-reverage of extreme sharing with the institution that “grants” the city.

These are the themes that from design to design have been identified as “winning”.

After more than 20 years, the results and the overall evaluations made by ourselves and the technical, economic and communication “observers” seem to give us a broad consensus for:

– Strong increase in sports tourism during the period;

– a technique that is estimated and followed by many international and social TV shows;

– administrative transparency;

– institution and sponsor satisfaction;

-gara for all without barriers of any kind.

However, the general complexity of the event required a constant swot analysis, an element that, consistently applied, has been able to calibrate the application of the strategies in place.

Precisely for its continuity as a stable event of the city, the evaluation at the end of the event, a condition necessary to “start”, has central importance as well. Restarting the organizational machine, enriched with the corrections found, however, also requires a new objective analysis of the entire scaffold, a condition indispensable to give each year new energy and impulse.

The greatest satisfaction received is clearly verifiable through an awarness, which begins to be of international positive attention and the will of the stakeholders to restart work immediately.

Marathon of Rome: a shared sports offer for the capital.