Alessandro Del Piero: ambasciatore dello sport nel mondo

 

 

Nome: Alessandro
Cognome: Del Piero
Professione: Calciatore

 

 

 

 

Alessandro Del Piero nasce a Conegliano, in provincia di Treviso il 9 novembre 1974. Appassionato di calcio sin da bambino, grazie al suo talento nella stagione 1991-1992, a 17 anni, riesce ad approdare nella compagine Padova, allora militante in serie B. Da allora Del Piero non si è più fermato. Acquistato dalla Juventus nel 1993, è diventato uno dei più forti attaccanti del mondo del pallone, nonché bandiera della squadra bianconera e simbolo della nazionale Italiana di calcio. Oggi, all’età di 44 anni, ricopre il ruolo di opinionista Sky, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 2015.

 

Alessandro Del Piero per Sky
Fonte: Calcioweb.eu

 

 

 

La strabiliante carriera di Pinturicchio (così lo soprannominò Gianni Agnelli) è costellata di successi. Le statistiche parlano da sole:

  • 316 gol in 777 presenze tra Padova, Juventus, Sydney Fc e Delhi Dynamos (dei quali 290 messi a segno con la maglia bianconera);
  • 6 Campionati Italiani;
  • 4 Supercoppe Italiane;
  • Una Coppa Italia;
  • Un Campionato di Serie B;
  • Una Uefa Champions League;
  • Una Coppa Intercontinentale;
  • Una Supercoppa Uefa;
  • Una Coppa Intertoto Uefa

Tutti titoli conquistati con la maglia della Juventus, senza dimenticare il Mondiale di calcio, vinto con la Nazionale italiana nel 2006.

Alessandro Del Piero, oltre ad essere un fuoriclasse, ha dimostrato un notevole attaccamento alla maglia della Juventus. A parlare sono i numeri: 19 stagioni (dal 1993 al 2012) passate vestendo la maglia bianconera, un amore tale da portarlo a seguire la Juventus anche in serie B (stagione 2006-2007) e a lasciare quella maglia solo nel 2012, sotto gli occhi commossi di migliaia di tifosi, juventini e non. Successivamente Del Piero si è trasferito in Australia, dove ha giocato 2 stagioni nel Sydney Fc, per chiudere la sua stagione in India, nel Delhi Dynamos. Uno dei successi più importanti di Del Piero è la vittoria ai mondiali di calcio 2006: il suo gol al 121’ di Italia-Germania ha infatti permesso alla nazionale di giocare la finalissima, vinta ai rigori contro la Francia.

 

Alessandro Del Piero in campo
Fonte: Gianlucadimarzio.com

Da attaccante ad influencer sportivo

Il campione di Conegliano è molto attivo sui social: conta 7,7 milioni di follower su Facebook, 3,1 milioni su Instagram e 2,49 milioni su Twitter. I suoi post trasmettono i valori dello sport quali il fair play, la passione, le emozioni, l’impegno. Valori che hanno sempre contraddistinto il calciatore dentro e fuori dal campo. Da quando ha appeso gli scarpini al chiodo, Del Piero si occupa anche di altri sport quali Basket e Golf.
Per questo motivo diffonde in tutto il mondo i valori che solo lo sport sa trasmettere ed è perciò considerato un influencer, coinvolgendo migliaia di tifosi e appassionati ed entrando nel cuore della gente, grazie ad una comunicazione semplice ma carica di significati profondi. Lo stesso ha partecipato inoltre a numerose iniziative benefiche, quali la Partita del Cuore. Attualmente, oltre a fare l’ambasciatore di particolari eventi (sportivi e non) e organizzazioni, è opinionista Sky; produce inoltre linee di occhiali sotto il marchio AirDP Style.

Il numero uno delle due ruote: Valentino Rossi

Valentino Rossi è sicuramente uno degli sportivi italiani più amati al mondo, grazie ai suoi 9 Motomondiali vinti e al suo carattere carismatico. Nasce ad Urbino il 16 febbraio 1979 ma trascorre la sua infanzia a Tavullia, Comune nel Pesarese che oggi ospita il fan club ufficiale del motociclista.

Il padre Graziano, noto motociclista, lo introduce nel mondo dei motori sin dalla tenera età. È proprio durante l’infanzia che Valentino inizia ad utilizzare il numero 46 per partecipare alle gare, numero che lo accompagnerà per il resto della carriera e che diventerà il suo marchio di riconoscimento in tutto il mondo. Nella sua carriera ha vinto 9 titoli mondiali: uno in Classe 125, uno in Classe 250, uno in Classe 500 e ben 9 in Classe MotoGp. Oggi, a quasi 40 anni, è secondo nella classifica generale del Motomondiale 2018 e dà ancora vita a entusiasmanti gare per la vittoria finale del Mondiale.

Valentino Rossi al microfono durante una conferenza
Fonte: Motori Fanpage

Oltre ad essere un campione di calibro mondiale, Valentino Rossi si è distinto anche nel campo della Comunicazione. È stato infatti testimonial di diversi spot tv, come Fastweb ma soprattutto Nastro Azzurro. Sono stati inoltre girati alcuni film e documentari sulla sua figura.

Valentino Rossi, “The Doctor” fuori e dentro il campo

Nel 2005 “The Doctor” (il suo celebre soprannome) si è inoltre fregiato del titolo di “Dottore in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni”. Laurea Honoris Causa conferitagli dall’ Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”.

Laurea Honoris Causa DI Valentino Rossi. Università Carlo Bo
Fonte: Il Resto del Carlino

La Laurea è stata un Premio per le sue doti di comunicatore. Grazie al suo carattere e al suo risalto mediatico, Valentino è riuscito a far appassionare giovani, appassionati di motori e i non addetti al mestiere. Lo stesso, in occasione della Laurea, ha dichiarato: “Certo che io ho faticato per prendere la laurea: ho dovuto vincere sei mondiali!”. Attualmente il motociclista conta 13 milioni di fan su Facebook e più di 5 milioni di followers sia su Twitter che su Instagram. Il suo stile diretto e simpatico ha conquistato proprio tutti e ci auguriamo che Valentino continui a vincere dentro e fuori la pista.