L’Italia re ai Giochi del Mediterraneo

Si sono conclusi ieri, 3 Luglio 2018, a Tarragona i Giochi del Mediterraneo con una bellissima sorpresa per l’Italia. Il nostro Paese ha concluso i Giochi in testa al medagliere e tantissimi sono i giovani che si sono fatti notare, specialmente nell’atletica. Disciplina, quest’ultima che grazie ai nuovi campioni e alle loro storie, comincia a regalare grandi soddisfazioni. Al termine di questa importante kermesse, l’Italia torna a casa con un bottino di 156 medaglie, delle quali 56 Ori, 55 Argenti e 45 Bronzi.

match pallavolo Italia ai Giochi del Mediterraneo

Fonte: www.repubblica.it

Le discipline che hanno regalato più soddisfazioni alla nostra Nazione sono state la pallavolo maschile e l’atletica; il nuoto nello specifico ringrazia Gregorio Paltrinieri e Simona Quadarella.
L’atletica, dopo aver battuto il record di Mennea sui 100 metri piani con Filippo Tortu, si fa notare anche nella staffetta 4×100 e 4×400; lasciare il segno sono state senza dubbio le vincitrici Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e la campionessa europea Libania Grenot.

le vincitrici della staffetta nella staffetta 4×100 e 4x400 per i Giochi del Mediterraneo

Fonte: www.ilgiornale.it

Atletica: una grande rivincita italiana

L’Italia ha sempre ottenuto grandi risultati e ora si sta facendo notare anche in una disciplina più affine, forse, ad altre nazioni: l’atletica. Tortu, primo italiano ad aver coperto i 100 metri in meno di dieci secondi, e le ragazze vincitrici della 4×400, sono un esempio di integrazione, tenacia, onestà, ed entusiasmo. Sentimenti che lo sport trasmette perché, come dice Chigbolu “quello che conta è dare se stessi per la squadra e per raggiungere un obiettivo”.

Nonostante la risonanza mediatica non paragonabile a quella delle Olimpiadi, i Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018, con la loro bandiera che ritrae su sfondo azzurro tre dei cinque anelli olimpici – leggermente ondulati nella parte inferiore – rappresentano i continenti che si affacciano sul Mar Mediterraneo: Europa, Africa ed Asia.

Tenutosi dal 22 Giugno al 1 Luglio 2018 nella città di Tarragona, in Spagna, quest’anno l’evento ha visto per la prima volta la partecipazione anche del Kosovo (nazione che dopo la proclamazione d’indipendenza dalla Serbia nel 2008 è solo parzialmente riconosciuta a livello internazionale) e del Portogallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *